Servizio prenotazioni

N. Verde 800.638.638
Carta Servizi

Carta
Regionale
dei servizi

Scopri di più

News

TICKET, RIMBORSI E INDENNIZZI

Risarcimento danni da trasfusioni, vaccinazioni - Istruttoria domande ex L. 210/92

La Legge 210/92 prevede l'erogazione da parte dello Stato di un indennizzo a favore di soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni,trasfusioni e somministrazione di emoderivati (danni da vaccinazione, epatite post trasfusionale, infezione da HIV ...).
L'indennizzo è previsto anche nel caso di soggetti deceduti, (una tantum - previa domanda da parte degli aventi diritto).
Il Servizio di Medicina Legale è responsabile:

- dell'istruttoria dell'istanza

- dell'inoltro della stessa alla Commissione Medica Ospedaliera presso l'Ospedale Militare che formulerà il giudizio

- della notifica del giudizio e della predisposizione degli atti di pagamento dell'indennizzo, se dovuto.

- della gestione di un eventuale ricorso

La prestazione è gratuita

L'interessato può presentare domanda  su apposita modulistica, corredata dalla documentazione amministrativa e sanitaria prevista direttamente presso la segreteria del Servizio di Medicina Legale  (di persona o tramite terzi previo appuntamento),  per posta o presso l'ambito territoriale  di residenza (ex distretto).

 

DOMANDA DI INDENNIZZO

DOMANDA DI UNA TANTUM O DI ASSEGNO REVERSIBILE

INFORMATIVA L.210

CONSENSO E INFORMATIVA L.210

 

RICORSO Legge 210/92

Avverso il giudizio della Commissione Medico Ospedaliera, l'interessato, ai sensi dell'art. 5 della citata legge 210/92, può presentare ricorso al Ministero della Salute, trasmettendolo all' ASST che ha notificato il giudizio della Commissione Medico Ospedaliera.

Il ricorso va inoltrato, in carta libera, entro 30 giorni dalla data di ricevimento della notifica o della piena conoscenza del giudizio stesso.
Il Servizio di Medicina Legale é responsabile dell'istruttoria dell'istanza e dell'inoltro della stessa al Ministero della Salute.
L'Ente notificatore, in attesa della decisione del Ministero della Salute, sospende il procedimento.

In caso di accoglimento del ricorso amministrativo il ministero ritrasmette il relativo fascicolo in Regione che provvede a sua volta all'invio in ASST, organo deputato all'erogazione dell'indennizzo agli aventi diritto.

 

<<back